Cos'è l'High Ticket

Cos’è l’High Ticket nell’Affiliate Marketing ?

 

 

High Ticket nell’Affiliate Marketing: definizione

L’High Ticket nell’Affiliate Marketing è una tipologia di affiliazione, nata originariamente negli Stati Uniti d’America e poi diffusasi a macchia d’olio in tutta Europa, Italia inclusa. Il suo scopo primario consiste nel permettere agli affiliati facenti parte di una piattaforma online di vendere tutta una serie di prodotti digitali in cambio di una percentuale sulle commissioni che l’operatore percepisce per conto suo. Chiaramente, a fronte di una vendita di un numero considerevole di prodotti, ne consegue un incremento dei guadagni.

Quali sono i prodotti digitali che nell’High Ticket Affiliate Marketing vanno per la maggiore?

Tra gli articoli di maggiore successo spiccano:

• consulenze

• training

corsi di formazione (vedi esempio Affiliazione ROI MARTIN)

• trading online ( per capire cos’è il trading online vai alla guida di settorefinanza.com )

• eventi

• coaching

• manuali

Logica di funzionamento dell’High Ticket Affiliate Marketing

Alla base del funzionamento dell’High Ticket Affiliate Marketing vi è il principio di generazione rapida dei clienti in un funnel di vendita: il primo articolo digitale venduto presenta un costo relativamente contenuto che in media si attesta tra 1 e 19 euro. In seguito, viene applicata la classica strategia di upsell, la cui mission di fondo è quella di incrementare la qualità dei prodotti digitali che, per forza di cose, diventeranno maggiormente costosi. Partecipare ad un evento esclusivo può avere un costo anche attorno ai 30.000 euro. Vendere competenze possedute solo da “mosche bianche” attraverso corsi di formazione, consulenze e coaching può costare anche oltre i 20.000 euro.

Aspetti da considerare nel momento in cui decidi di cimentarti con l’High Ticket nell’Affiliate Marketing

Diciamolo a priori, onde evitare incomprensioni: vero è che le condizioni di affiliazioni e le possibilità di ottenere lauti introiti con l’High Ticket Affiliate Marketing sono maggiori rispetto ad altre soluzioni. Tuttavia, non è una soluzione per tutti, specie se si considera che in quanto a realtà è ancora allo stato embrionale. Specie in Italia. Fatta questa doverosa premessa, bisogna sempre tenere a mente alcuni fattori:

Prodotto in vendita: valorizzare la qualità dell’articolo, specie se si rivelasse particolarmente costoso, non è di certo cosa semplice. Occorre che l’end-user potenziale si ponga il quesito relativo alle motivazioni che, effettivamente, potrebbero spingerlo a frequentare quel corso, a prendere parte a quell’evento, a indurlo all’acquisto di quel manuale e via dicendo. Riesci ad avere successo solo se i tuoi feedback sono positivi. Gli utenti potenziali, infatti, mirano sempre ad ottenere prove certificate.

Comprensione del target di riferimento: trattandosi di prodotti digitali particolarmente costosi, il bacino d’utenza è davvero una micro-nicchia composta da utenti facoltosi che non si fanno problemi ad aprire il portafogli, se il gioco vale la candela.

Guadagno in concreto: in quanto affiliato, generare ROI è imprescindibile. Per convincere il cliente finale all’acquisto di un articolo digitale ci sono spese che devi sostenere. Quindi, se una consulenza costa ad esempio 5.000 euro, il tuo guadagno reale si attesterà tra i 1.000 e i 2.000 euro. Chi lavora con prodotti High Ticket nel campo dell’Affiliate Marketing, per avere la consacrazione definitiva, non si pone il problema di procedere di continuo al reinvestimento del cash-flow generato.

Competenze adatte: per avere successo in questo business, nel ruolo di affiliato ti ci vuole il know-how adeguato. Oltre a doti di comunicazione fuori dal comune, imprescindibili ai fini della vendita del costoso articolo digitale di turno, ti serve anche una perfetta conoscenza dello stesso, in modo che tu possa valorizzarne vantaggi e punti di forza. Rientrano nella lista delle competenze adatte anche l’upsell e il lead nurturing.

Nella scelta dei network di High Ticket Affiliate Marketing, è opportuno tenere ben a mente i seguenti punti:

• Lasciar perdere gli operatori che richiedono per l’iscrizione un costo iniziale, il versamento di una quota o il pagamento di un costo aggiuntivo, qualora nel ruolo di affiliato desiderassi incrementare le commissioni oppure optare per il passaggio ad un livello maggiore. Tieni conto del fatto che la piattaforma di affiliazione sta già guadagnando su di te, perché ti sei affiliato.

• Leggere le esperienze e i commenti di coloro che hanno avuto a che fare con i vari network di affiliazione nel campo dell’High Ticket Affiliate Marketing e fare tesoro delle loro valutazioni.

Programmi più gettonati nel contesto

Hammacher Schlemmer, Max Bounty, eToro, Roi Martin, Regal Assets, SEMRush sono solo alcune delle risorse che possono assicurarti risultati rilevanti in un contesto come quello in questione.

Quanto si guadagna con l’High Ticket Affiliate Marketing?

Dare una risposta secca al suddetto quesito è cosa troppo complessa per via dell’elevato numero di variabili in gioco. Quello che però distingue questa tipologia di affiliazione dalle altre è che si punta sulla qualità e non sulla quantità. Tutto questo significa che con una piattaforma online dove si fa High Ticket Affiliate Marketing, ogni commissione può portarti introiti pari a 1.000 euro e in alcune circostanze anche di più. Insomma, non c’è dubbio alcuno sul fatto che gli introiti per gli affiliati risultino decisamente superiori alla media proposta dai classici network di affiliazione.

Conclusioni sull’High Ticket

Tirando le somme, l’High Ticket nell’Affiliate Marketing permette di bypassare quel problema delle percentuali irrisorie per commissione che spesso vengono applicate dalle piattaforme di affiliazione. Allo stato attuale delle cose, c’è da dire che le dinamiche di funzionamento dell’High Ticket Affiliate Marketing sono ancora poco conosciute alla maggior parte dei professionisti del settore. Le potenzialità di successo per gli affiliati non mancano. L’importante è l’essere in grado di organizzare con criteri logici una strategia di marketing ben strutturata.

La comprensione dei diversi livelli è cruciale, perché le fasi che li costituiscono si articolano in successione. In definitiva, quello dell’High Ticket Affiliate Marketing è il coronamento di una strada lunga e spesso tortuosa che nella maggior parte delle casistiche parte sempre dall’iscrizione alle piattaforme di affiliazione a basso costo.

Solo una volta acquisite tutte le skills necessarie per promuovere al meglio l’articolo digitale di turno e dopo aver fatto la necessaria gavetta, si raggiunge quella padronanza tale da portare a livelli superiori che, inevitabilmente, assicureranno anche introiti più lauti. In caso contrario, il rischio di andare incontro a perdite considerevoli si rivela altamente probabile.

 

➡️  TOOLS UTILI!  💰💰💰

➡️  CONSULENZA & SERVIZI UTILI! 🎖 🎖 🎖

FOLLOW ME ! 👇 (Su Youtube trovi molti Tutorial GRATIS!)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*Tutte le commissioni mostrate si intendono come fatturato lordo.
*Questo NON è un metodo per fare soldi facili.
Roimartin.com © Copyright - Tutti i diritti sono riservati ed ogni eventuale violazione verrà punita secondo i termini di legge.
Torna su
Accedi

Non hai un account? Crea un account

×